L'infanzia Negata lyrics by Michele Zarrillo - original song full text. Official L'infanzia Negata lyrics, 2020 version | LyricsMode.com
Request & respond explanations
  • Don't understand the meaning of the song?
  • Highlight lyrics and request an explanation.
  • Click on highlighted lyrics to explain.
Michele Zarrillo – L'infanzia Negata lyrics
Qui muore Dio
Formicai di case e sedia da impagliare
E I ritorni ubriachi lungo le ringhiere
Di quei padri senza stima e umanit?
Nessuno qui denuncer?
Bambini eroi
Unghie sporche e compitini da finire
Impauriti con l'orecchio sulle scale
Quella porta non dovrebbe aprirsi mai
Nessuno qui denuncer?
Vivono gli amori a primavera
Come noi questa sera
Che non sembra cattivo il mondo
E dirti sei un regalo della vita
Ma non andrebbe vissuta
Questa infanzia negata e persa
Qui va cos?
Ed intanto cresce l'odio verso gli altri
Loro sempre pi? Da soli e pi? Cattivi
Da evitare come brutte malattie
Nessuno qui denuncer?
Vivono gli amori a primavera
Come noi questa sera
Che non sembra cattivo il mondo
E dirti sei un regalo della vita
Ma chi pu? Averla umiliata
Questa infanzia negata e persa
Qui c'ero anch'io
Frettolosi accordi presi lungo I muri
Nelle macchine truccate dei pi? Duri
E gli amici persi con rassegnazione
Fortuna che
Stasera ho te
×



Lyrics taken from /lyrics/m/michele_zarrillo/linfanzia_negata.html

  • Email
  • Correct

L'infanzia Negata meanings

Write about your feelings and thoughts about L'infanzia Negata

Know what this song is about? Does it mean anything special hidden between the lines to you? Share your meaning with community, make it interesting and valuable. Make sure you've read our simple tips.
U
Min 50 words
Not bad
Good
Awesome!

Post meanings

U
Min 50 words
Not bad
Good
Awesome!

official video

0-9 A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z